GRANDE ORIENTE DEI  TRE MARI D’ITALIA_main GRANDE ORIENTE DEI  TRE MARI D’ITALIA_tablet GRANDE ORIENTE DEI  TRE MARI D’ITALIA_phone_landscape GRANDE ORIENTE DEI  TRE MARI D’ITALIA_phone

rito scozzese antico ed accettato delle due sicilie
GRANDE ORIENTE DEI
TRE MARI D’ITALIA

Library_main Library_tablet Library_phone_landscape Library_phone

rito scozzese antico ed accettato delle due sicilie
GRANDE ORIENTE DEI
TRE MARI D’ITALIA

Personaggi_main Personaggi_tablet Personaggi_phone_landscape Personaggi_phone

Mozart, Napoleone, Churchill, Fleming, Goethe... Massoni nella storia

Benvenuti/Contatti

CHI SIAMO?  Siamo un gruppo di studiosi della Massoneria e dei suoi fondamenti. La creazione di questo nostro:

GRANDE ORIENTE DEI TRE MARI D’ITALIA 

evidenzia  un interesse forte verso la cultura esoterica e la comprensione dei mondi che sono meno appariscenti e a volte nascosti. Lo spirito nostro è legato al desiderio di approfondire e divulgare i principi massonici sani, che risultino indicativi di chiari percorsi spirituali,  che ciascuno dei nostri aderenti, sorelle o fratelli , desiderino compiere.

Altri, come noi, perseguono i nostri medesimi scopi, ma in maniera chiusa. I loro membri o sono con loro, o sono contro di loro, ed è questo il principio che noi non vogliamo perseguire, noi accettiamo nelle nostre Logge Sorelle e Fratelli di altre Obbedienze, che vogliono venire a trovarci e lavorare scientificamente e ritualmente con noi, operiamo cioè con un sistema aperto. Tutta la struttura della nostra Obbedienza è sintetizzata nella voce PIRAMIDE MASSONICA.

IMPORTANTE

In che cosa la nostra Obbedienza differisce dalle altre ? 

 COME CONTATTACI ?  Segreteria per il pubblico : inviare una mail a : 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  nella quale specificherete COGNOME, NOME, data di nascita, professione, luogo di residenza, telefono, motivo della chiamata. SARETE RICHIAMATI. 

ORGANIZZAZIONE

In ogni Obbedienza Massonica si inizia sempre un percorso che parte dalla Massoneria Simbolica o Azzurra e dai suoi primi tre gradi di Apprendista (1° grado), Compagno d’arte (2° grado), Maestro (3° grado). Nella nostra Obbedienza, proponiamo  il percorso iniziatico della SERENISSIMA GRAN LOGGIA DELLE DUE SICILIE, che è strutturata  a livello Regionale ed è  governata da un Gran Maestro Regionale. Tuttavia il percorso dei primi tre gradi si può compiere presso una qualsiasi altra Obbedienza Massonica. In questo primo ambito, il percorso è fondamentale. Si studia la morale, si forniscono spiegazioni del simbolismo massonico e si predispone e si aiuta l’iniziato ad acquisire i primi elementi per la ricerca filosofica, che, se vorrà,  approfondirà in uno dei possibili Riti Filosofici.

Dopo un percoso attraverso uno dei tre possibili Riti Filosofici Regionali (R.S.A.A., Rito Filosofico, Rito di York e del Marchio), si accede ad un Rito Nazionale denominato Patriarcato gnostico-alchemico di Misraim -Memphis che porta l'adepto dal 34° al 66° grado alimentando appunto tutta i serie di saperi. Infine si accede al Rito più importante dell'Obbedienza, ovvero il :

MODERNO RITO SPERIMENTALE ERMETICO-OSIRIDEO DI MISRAIM-MEMPHIS

 Tutta l'Obbedienza è governata dal Sovrano Santuario del 95° grado,  presieduto dal SOVRANO GRAN HIEROPHANTE, vertice dell'Obbedienza e che la rappresenta. Le  regolamentazioni dell'Obbedienza sono riportate nelle GRANDI COSTITUZIONI E REGOLAMENTI, reperibili nella parte RISERVATA.

ASPETTI GIURIDICI

L'articolo 18 della Costituzione della Repubblica Italiana, al primo comma riconosce e tutela la libertà d'associazione, e prevede che i cittadini abbiano il diritto di associarsi, senza autorizzazione, per fini che non sono vietati ai singoli dalle leggi; il medesimo articolo, tuttavia, al comma secondo, vieta le associazioni segrete. In occasione dello scioglimento d'autorità della Loggia P2, fu emanata la legge numero 17 del 25 gennaio 1982, la cosiddetta legge Spadolini-Anselmi: in base a tale legge, si "considerano associazioni segrete e come tali vietate dall'articolo 18 della Costituzione quelle che, anche all'interno di associazioni palesi, occultando la loro esistenza ovvero tenendo segrete congiuntamente finalità e attività sociali, ovvero rendendo sconosciuti, in tutto o in parte ed anche reciprocamente, i soci, svolgono attività diretta ad interferire sull'esercizio delle funzioni di organi costituzionali, di amministrazioni pubbliche, anche ad ordinamento autonomo, di enti pubblici, anche economici, nonché di servizi pubblici essenziali di interesse nazionale". I responsabili delle maggiori associazioni massoniche italiane hanno spesso affermato che tali caratteristiche non sono rintracciabili nella massoneria in quanto tale, ed in effetti la legge Spadolini-Anselmi non è mai stata applicata a tali associazioni.