GRANDE ORIENTE DEI  TRE MARI D’ITALIA_main GRANDE ORIENTE DEI  TRE MARI D’ITALIA_tablet GRANDE ORIENTE DEI  TRE MARI D’ITALIA_phone_landscape GRANDE ORIENTE DEI  TRE MARI D’ITALIA_phone

rito scozzese antico ed accettato delle due sicilie
GRANDE ORIENTE DEI
TRE MARI D’ITALIA

Library_main Library_tablet Library_phone_landscape Library_phone

rito scozzese antico ed accettato delle due sicilie
GRANDE ORIENTE DEI
TRE MARI D’ITALIA

Personaggi_main Personaggi_tablet Personaggi_phone_landscape Personaggi_phone

Mozart, Napoleone, Churchill, Fleming, Goethe... Massoni nella storia

Benvenuti

Siamo un gruppo di studiosi della Massoneria e dei suoi fondamenti. La nostra creazione di questo nostro GRANDE ORIENTE DEI TRE MARI D’ITALIA  (cf. voce: LA NOSTRA STORIA) evidenzia  un interesse forte di cultura esoterica e di comprensione dei mondi che sono meno appariscenti e a volte nascosti. Lo spirito nostro è legato al desiderio di approfondire e divulgare i principi massonici sani, che risultino indicativi per i percorsi spirituali,  che ciascuno dei nostri aderenti, sorelle o fratelli che siano, desiderino compiere. Altri, come noi,  perseguono i nostri medesimi scopi ma in maniera chiusa, i loro membri “o sono con loro, o sono contro di loro” , ed è questo il principio che noi non vogliamo perseguire, noi accettiamo nelle nostre Logge, anche Sorelle e Fratelli di altre Logge che vogliono venire a trovarci, operiamo cioè con un sistema aperto. Tutta la struttura della nostra Obbedienza è sintetizzata nella voce PIRAMIDE.

Leggi tutto >>

La Loggia massonica dal punto di vista fisico è l’insieme costituito da Tempio, Sala dei passi perduti e gabinetto di riflessione, ma come si capirà nel tempo è qualcosa di ben più grande. E’ anche il luogo ove vivono le varie Camere operanti nei Riti del nostro Grande Oriente, ove si sviluppa tutto il lungo camminio esoterico individuale. Ancora e principalmente è il luogo spirituale ove qualora, in totale armonia, le nostre indiviadualità entrano in risonanza, si sviluppa quella energia positiva che ci permette di vivere da Massoni felici e conclamati. Voliamo capire i simboli, è imprtante dire subito che di ogni simbolo l’interpretazione è molteplice, a volte sfuggente, a volte caotica. In questo è il grande del simbolismo massonico.

Il simbolo della Squadra e Compasso è uno dei più noti emblemi della Massoneria. Composto da due utensili da lavoro dell’architetto, e dei muratori, tale simbolo si lega agli antichi lavori operativi, Il simbolismo massonico è complesso, ma essendo la Massoneria non dogmatica, non v’è mai una interpretazione completamente chiusa Leggi tutto »

Il Grande Architetto dell’Universo, il G.A.D.U. è, in un certo qual senso, il Dio di tutti, il Dio Universale, il Dio di coloro che credono:
  1. in un unico essere spirituale come quello di una qualunque religione monoteista;
  2. nell’esistenza di un disegno intelligente che sia la guida ordinatrice dell’evoluzione umana;
  3. nell’esistenza di una struttura caotica che nella ricerca di una forma di equilibrio, spesso incomprensibile alla limitata mente umana, sia guida ordinatrice dell’evoluzione umana
Leggi tutto »

Le colonne indicano, da ogni tempo, i sostegni e la solidità di un qualunque edificio sia esso materiale che spirituale. La caduta, anche simbolica, delle colonne significa l’abbattimento dell’Edificio. Il simbolo della Colonna è, ancora, perpendicolarità, stabilità, equilibrio, gioco controllato delle dinamiche che salgono e scendono, nervo di trasmissione delle energie dal basso verso alto.Leggi tutto »
La nascita della Gran Loggia di Londra, avvenuta il 24 Giugno 1717, fu talmente esaltata ed enfatizzata, da indurre, tutte le strutture massoniche che si andavano consolidando, a considerarla come la “Gran Loggia Madre del Mondo” e a considerare le regole da essa dettata come inderogabili punti di riferimento.
Quattro anni dopo questa nascita vi fu l’inizio di un processo di codificazione dei principi. Nel 1720 che il terzo Gran Maestro George Payne (1685-1757) inizia a compilare dei regolamenti. Nello stesso anni il Duca Jean di Montagu (1718-1792), quarto Gran Maestro, si propose di rivisitare l’intero passato della Massoneria e di rivendicarne i nobili ideali. Assegnòl’incarico a George Payne (1685-1757), a John Theophilus Desarguiles (1638-1744) e al pastore presbiteriano James Anderson (1684-1739). Questo gruppo formulò le regole sulla scorta delle esperienze degli ultimi quattro anni e sulla base di come si erano comportate le Logge operative nel passato. Parlarono di Old Charges e utilizzarono un termine che ha fatto molto discutere: la parola Landmark.
Leggi tutto »
Una struttura massonica è ritenuta regolare quando siano soddisfatte le seguenti condizioni:

Per la regolare istituzione di un Rito Massonico (ad. Esempio un Rito Scozzese Antico ed Accettato, o un Capitolo del Rito Filosofico o per un Rito di Misraim Memphis o altro) occorre che sette fratelli del Grado più alto, provenienti da un Consiglio di governo di un Rito esistente, decidano di costituire un nuovo Consiglio di governo del Rito (denominato Supremo Consiglio o Gran Consiglio o Sovrano Santuario o altro) e ne redigano l’Atto Costitutivo, prevedendo anche l’eventuale ripartizione in strutture regionali. Ancora è possibile che un gruppo di almeno sette fratelli del più alto grado, appartenenti ad un Rito assonnato decidano di risvegliarlo, con apposito Verbale. Ancora è possibile che tre fratelli del grado più alto di un Rito ricevano una patente da parte del Consiglio di governo di un Rito esistente e regolarmente costituito che li autorizzi a fondare il Rito e fare adepti.
Leggi tutto »

Ambienti

La sala delle agapi

La sala delle agapi

Una volta chiusi i lavori,  dal Tempio  si passa nella sala delle agapi, che può coincidere anche con la Sala dei passi perduti. I Fratelli che si sono assunti questo compi..

La Sala dei passi perduti

La Sala dei passi perduti

La “Sala dei passi perduti” è una ampia sala che funge da anticamera al Tempio Massonico ambiente nel  si svolgono le riunioni rituali delle varie Logge operanti nell’..

La Camera di mezzo

La Camera di mezzo

La Loggia dei  Maestri dovrebbe avere due locali distinti per le iniziazioni.. Nel passato era costume dividere il Tempio in due parti anche con una tenda. La prima parte era..

Il Gabinetto di Riflessione

Il Gabinetto di Riflessione

Punto di partenza del processo di iniziazione in Massoneria è il passaggio attraverso il  “Gabinetto di Riflessione” (dal termine latino reflectere che si compone del pr..

Il tempio

Il tempio

Il Tempio terreno, effettivamente costruito, rappresenta il Tempio celeste,  ma anche il Tempio interiore e si ispira al Tempio di Salomone. Ha una  forma rettangolare e un..

Documenti e informazioni storiche

STATUTI DI BOLOGNA DEL 1248

STATUTI DI BOLOGNA DEL 1248

Statuta et ordinamenta societatis magistrorum muri et lignarii Statuti e Regolamenti della società dei maestri del muro e del legno  (Bologna, 1248)   Regolamenti del C..

ORDINANZA DELLA CATTEDRALE DI YORK 1370

ORDINANZA DELLA CATTEDRALE DI YORK 1370

Il capitolo della Chiesa di San Pietro di York ordina quanto segue per i muratori che lavoreranno alle opere di detta Chiesa. Da San Michele fino alla prima domenica di Quare..

Personalità illustri

Hiram Abif (1° millennio a.C- 988 a.C.). Nel Primo Libro dei Re, 7:13-14, l’Archietto Hiram è descritto come figlio di una vedova di Tiro, al quale il Re Salomone mise a ..

I PADRI FONDATORI DELLA MASSONERIA

Leghaugeur, già membro del Supremo Consiglio di Milano, avrebbe in quel tempo inventato il Rito di Misraim. Tale francese  che sarebbe stato – secondo Taxil – un disones..